Le Denominazioni di Qualità

Le Denominazioni di Qualità
L’Unione europea ha realizzato un sistema di marchi per promuovere e proteggere la denominazione dei prodotti agricoli e alimentari di qualità. Si tratta di tre marchi: Denominazione di Origine Protetta (DOP) Indicazione Geografica Protetta (IGP) Specialità Tradizionale Garantita (STG) Questo sistema permette, in tutti gli stati membri dell’Unione europea, di tutelare la diversificazione dei prodotti agricoli, di proteggere la diversa denominazione dei prodotti alimentari contro...
Di più

Bauletto al cachi con gocce di cioccolato

Difficoltà: bassa Ingredienti: unita di misura? il vasetto dello yogurt 2 uova; 1 cachi; 1 vasetto di yogurt a piacimento; mezzo vasetto di zucchero di canna; mezzo vasetto di olio di semi; 2 vasetti di farina di farro; 1 bustina di lievito vanigliato; gocce di cioccolato un goccio di marsala     Preparazione: Versare le due uova nella ciotola e aggiungere lo zucchero e l'olio di semi. Sbattere fino ad ottenere un composto spumos...
Di più

La fibra alimentare

la fibra alimentare
La fibra alimentare rappresenta un insieme di composti di origine vegetale, principalmente polisaccaridi non amidacei, resistente all’idrolisi degli enzimi digestivi dell’uomo. Non essendo digeribile, non ha alcun valore nutritivo ma risulta ugualmente molto importante per la regolazione di diverse funzioni fisiologiche nell’organismo. A seconda, della sua solubilità in acqua, si suddivide in: Fibra solubile: pectine, beta-glucani, gomme e mucillagini, inulina e frutto-oligosaccaridi; ...
Di più

Il finocchio: ortaggio invernale dalle numerose prioprietà

le proprietà nutrizionali del finocchio
Croccante e dal sapore dolciastro,  il finocchio è l’ortaggio tipico della stagione invernale nel periodo che va da novembre sino a marzo. In Italia si coltiva più o meno ovunque, soprattutto al Centro e al Sud. È necessario, a questo riguardo, fare una distinzione fra l’ortaggio classico e il finocchietto selvatico, che si differenziano non solo per la morfologia ma anche dal punto di vista nutrizionale. L’ortaggio trova ampio impiego in cucina: in pinzimonio, unito alle insalate, gratinato, l...
Di più

L’indice glicemico

indice glicemico
I carboidrati costituiscono mediamente il 55% delle calorie assunte in media in una dieta equilibrata ed essi vengono assorbiti a livello intestinale come monosaccaridi, tra cui il glucosio. Dopo i vari processi di assorbimento intestinale il glucosio fa il suo ingresso nel torrente ematico dove è possibile rilevare la sua concentrazione, definita glicemia. La determinazione della glicemia si effettua normalmente a digiuno e nei soggetti sani è compresa tra 65-100mg/dl. L’INDICE GLICEMICO (IG)...
Di più

Le proprietà del pompelmo

Le proprietà del pompelmo
Nato come ibrido dell’arancio e del pomelo, il pompelmo è caratterizzato dal sapore amaro e acido, per questo motivo è il meno apprezzato fra le diverse tipologie di agrumi. È un tipico frutto invernale che riusciamo ad avere sulle nostre tavole sino ad aprile. Esistono diverse varietà che si distinguono principalmente per il colore della polpa che può essere gialla, rosa e rossa. Anche se viene maggiormente utilizzato per la realizzazione di succhi e spremute, è consigliabile il consumo del f...
Di più

I lipidi: importante riserva energetica

i lipidi nella dieta
I lipidi sono una classe eterogenea di composti organici (trigliceridi, fosfolipidi, colesterolo, steroli etc..) insolubili in acqua e costituiti da carbonio, idrogeno e poche molecole d’ossigeno. Alla base di quasi tutti questi composti ci sono gli acidi grassi, molecole costituite da una testa contenente un gruppo acido, idrofilo, e una coda idrofoba, formata da una catena di carbonio e idrogeno di lunghezza variabile. Importante, è la presenza lungo la catena carboniosa di insaturazioni cioè...
Di più

Le proteine e il loro ruolo nell’alimentazione

le proteine nella dieta
Le proteine, come altre macromolecole, costituiscono una parte essenziale degli organismi viventi. Esse sono formate dall’unione di differenti unità chiamate aminoacidi, uniti fra loro attraverso un legame chimico detto peptidico. Gli aminoacidi coinvolti nella sintesi proteica sono 20 e, tra questi, 9 (leucina, isoleucina, valina, lisina, metionina, treonina, fenilalanina, triptofano e istidina) vengono denominati “essenziali“, per cui l’organismo non è in grado di sintetizzarli e devono esser...
Di più

Sfoglia di pane carasau con broccoli

Difficoltà: media Ingredienti: Pane Carasau; Passata di pomodoro; Stracchino; 1 mozzarella; Broccoli; Parmigiano; Sale; olio evo; aglio o 1 cipolla; Preparazione: Preparare la passata di pomodoro, semplicemente tritando la cipolla, alcuni secondi soffritta, e aggiungendo il pomodoro, (volendo è possibile mettere solo dell'aglio intero insieme alla passata, dipende dai gusti). Lasciate tutto in cottura a fuoco lento fino a quando non si raggiunge l'ebollizione ...
Di più

I carboidrati: facciamo il pieno di energia!

I carboidrati, detti anche glucidi, zuccheri o saccaridi, sono sostanze chimiche costituite da carbonio e acqua. A seconda della loro composizione chimica, principalmente in base al numero di monomeri che li compongono, si dividono in: Monosaccaridi: glucosio e fruttosio; Disaccaridi: Lattosio, saccarosio, maltosio etc.; Polisaccaridi: Amido, fibra alimentare. In nutrizione invece i carboidrati, soprattutto in base alla loro facilità di assorbimento, vengono suddivisi in semplici e complessi. I carboidrati semplici, comunemente detti zuccheri, sono quelli più facilmente digeribili e comprendono i monosaccaridi e i disaccaridi. Questi sono gli zuccheri naturalmente presenti negli alimenti (fruttosio nella frutta), utilizzati come tali (saccarosio, il comune zucchero da tavola) o aggiunti a preparazioni di alimenti e bevande (succhi di frutta, bibite gassate, sciroppi, marmellate, etc). Quelli complessi, più difficilmente digeribili, per via della loro struttura più articolata, sono i polisaccaridi.
I carboidrati, detti anche glucidi, zuccheri o saccaridi, sono sostanze chimiche costituite da carbonio e acqua. A seconda della loro composizione chimica, principalmente in base al numero di monomeri che li compongono, si dividono in: Monosaccaridi: glucosio e fruttosio; Disaccaridi: lattosio, saccarosio, maltosio etc.; Polisaccaridi: amido, fibra alimentare. In nutrizione invece i carboidrati, soprattutto in base alla loro facilità di assorbimento, vengono suddivisi in semplici...
Di più