Promesse in un post

Mi sono ripromesso di fare il mio sentirsi solimestiere in un modo insolito, diverso, che possa dare qualcosa in più al paziente che un semplice foglio di carta con su scritto arrangiati.

Tanti pazienti mi ripetono la stessa domanda “come mai lei parla cosi tanto, cioè come mai si interessa cosi tanto della persona più che della dieta in se?”

Non so voi quanto amiate il vostro lavoro, ma io il mio tanto. E si mi annoio un sacco ogni tanto, a star li a trovare gli abbinamenti migliori per i vostri regimi alimentari, a dover rispondere al telefono quando i pazienti scrivono o chiamano anche il sabato e la domenica, un po’ mi sale il sangue alla testa e mi maledico da solo. Ma se come adesso, in questo momento una paziente sorridente e, più bella di prima, esce dal mio studio ringraziandomi, di qualcosa che in realtà ha fatto da sola, tutta la mia fatica è ripagata.

Insegnare alla gente a mangiare, dare loro una via alternativa per ricredere in se stessi, riacquistare fiducia nel domani, a 30, 40, 80 anni è uguale. Questo e tutte le parole che ci scambiamo in studio o al telefono, rende il mio lavoro, e a dire il vero LA MIA VITA, più ricco, migliore, rende me un uomo migliore.
E’ chiaro allora che il GRAZIE lo devo dire io a tutti voi, per essere cosi tanti e per darmi tutte le soddisfazioni che tanto mi appagano.

Ricordatevi sempre che nella vita è facile perdersi, sentirsi soli e sconfitti, e se c’è bisogno di qualcuno per ritrovarsi, e per stare meglio, BEN VENGA, dalla mia posso solo essere fiero se quel qualcuno sono io.



Questo articolo è stato visto 354 volte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *